Cofatech Servizi SpA

Palacongressi a Rimini

Palacongressi Rimini

Scheda Progetto

Stabilità e resistenza meccanica degli elementi strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi.

Importo dei lavori: € 65.000.000

Committente

Cofatech Servizi SpA

Via Ostiense, 333
00146 Roma

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Controllo in corso di esecuzione delle opere
Sempre con riferimento ai requisiti delle missioni precedentemente descritte, ASACERT QUALITALIA CONTROLLO TECNICO effettuerà controlli in corso d’opera finalizzati alla verifica della qualità delle opere realizzate prevedendo:

  • verifica della conformità delle opere alle prescrizioni del progetto;
  • verifica dell’adeguatezza dei materiali impiegati;
  • verifica della conformità delle opere alle regole di buona pratica esecutiva.

Per ogni parte dell’opera verrà definita l’estensione della campionatura da controllare sulla base dei seguenti criteri:

  • ripetitività degli elementi e delle soluzioni da realizzare;
  • criticità nella costruzione della parte, con conseguente elevato rischio di errori di realizzazione,
  • esposizione gravosa della parte agli agenti, con elevato rischio di degrado;
  • gravità dei danni in seguito al degrado della parte.

A fronte delle attività sopra descritta ASACERT QUALITALIA CONTROLLO TECNICO emetterà i Rapporti Intermedi di Controllo in corso d’Opera atti a fornire, attraverso l’analisi delle opere in fase di realizzazione, una puntuale valutazione in merito alla eventuale presenza di criticità non risolte e quindi di aree di rischio.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SVOLTO

Missione M1: stabilità e resistenza meccanica1 degli elementi strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi.

Obiettivo del controllo
Il servizio di controllo ha lo scopo di normalizzare il rischio, con riferimento alla stabilità e alla resistenza meccanica delle parti d’opera oggetto del controllo, di rovina parziale o totale, di gravi difetti della struttura dell’opera, purché detti eventi siano derivanti, da un vizio del suolo o da un difetto di costruzione e che colpiscano parti dell’opera destinate per propria natura a lunga durata.

Viene inoltre fatto riferimento agli effetti di deformazioni e spostamenti delle strutture principali sui seguenti subsistemi tecnologici indissociabili dalle strutture stesse:

  • partizioni interne ed esterne orizzontali (solai) e verticali (elementi di facciata, tramezzi);
  • sistemi impiantistici indissociabilmente legati a queste opere, ovvero attrezzature e reti impiantistiche o parti di esse, la cui posa, o smontaggio, o sostituzione non può effettuarsi senza demolire o danneggiare l’opera o parti di essa.

Oggetto del controllo
Il servizio di controllo ha come oggetto le seguenti unità tecnologiche (con riferimento a UNI 10721 e UNI 8290):
Strutture portanti

  • Strutture di fondazione;
  • Strutture di elevazione verticali e orizzontali;
  • Strutture di contenimento/sostegno del terreno a carattere definitivo;
  • Strutture di collegamento (scale e vani ascensore);