Codelfa Spa

Nuova Palazzina ENAC, Aeroporto di Malpensa (MI)

Aeroporto di Malpensa

Scheda Progetto

Controllo Tecnico per nuove costruzioni allo scopo di ottenere un
Rapporto Finale di Controllo Tecnico (RFCT) valido ai fini assicurativi (UNI 10722/3 e UNI 10721)

Importo dei lavori: € 5.100.000

Committente

Codelfa Spa

Frazione Passalacqua
15057 Tortona

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Si tratta della realizzazione, presso l’aeroporto di Malpensa (VA), di due blocchi funzionali (denominati “BF1” e “BF2”) in area libera, i cui lavori possono essere così riassunti:

  • BF1: realizzazione di una palazzina ad uso uffici costituita da 3 piani fuori terra ed un piano interrato adibito a locali tecnici ed archivi; le fondazioni sono di tipo diretto a travi continue e a platea, mentre la struttura sarà realizzata in c.a.o. e struttura in acciaio per i piani fuori terra; è inoltre prevista la realizzazione di un cunicolo impiantistico interrato come stacco di un cunicolo precedente;
  • BF2: realizzazione della passerella di collegamento alla zona arrivi del Terminal 1, realizzata con sottofondazioni su pali trivellati e fondazioni in c.a.; le strutture verticali saranno in c.a. mentre le travi dell’impalcato in acciaio e c.a.; la copertura sarà in acciaio e manto impermeabile in lamiera recata.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SVOLTO

Missione Stabilità e Resistenza Meccanica degli Elementi Strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi.

Obiettivo del controllo
Il servizio di controllo ha lo scopo di normalizzare il rischio, con riferimento alla stabilità e alla resistenza meccanica delle parti d’opera oggetto del controllo, di rovina parziale o totale, di gravi difetti della struttura dell’opera, purché detti eventi siano derivanti, da un vizio del suolo o da un difetto di costruzione e che colpiscano parti dell’opera destinate per propria natura a lunga durata.

Viene inoltre fatto riferimento agli effetti di deformazioni e spostamenti delle strutture principali sui seguenti subsistemi
tecnologici indissociabili dalle strutture stesse:

  • partizioni interne ed esterne orizzontali (solai) e verticali (elementi di facciata, tramezzi);
  • sistemi impiantistici indissociabilmente legati a queste opere, ovvero attrezzature e reti impiantistiche o parti di esse, la cui posa, o smontaggio, o sostituzione non può effettuarsi senza demolire o danneggiare l’opera o parti di essa.

Il servizio di controllo ha come oggetto le seguenti unità tecnologiche (con riferimento a UNI 10721 e UNI 8290): Strutture portanti

  • Strutture di fondazione;
  • Strutture di elevazione verticali e orizzontali;
  • Strutture di contenimento/sostegno del terreno a carattere definitivo;
  • Strutture di collegamento (scale e vani ascensore);
  • Elementi strutturali singoli od isolati (torri, pali, camini, ecc.);
  • Coperture (limitatamente agli elementi portanti o, comunque, con un preciso funzionamento strutturale

tenendo adeguatamente conto, però, nella valutazione delle sollecitazioni, della loro interazione con le altre parti).