Costruzioni Generali Gilardi spa

Istituto di Ricerca sul Cancro di Candiolo (TO)

foto-ampliamento-FPRC_Vista-3-1

Scheda Progetto

Servizio di Controllo Tecnico per nuove costruzioni allo scopo di ottenere un Rapporto Finale di Controllo Tecnico (RFCT) valido ai fini assicurativi (UNI 10722/3 e
UNI 10721)

Importo dei lavori: € 32.000.000

Committente

Costruzioni Generali Gilardi spa

via Vincenzo Vela 42
10128 Torino

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

L’intervento prevede fabbricati fuori terra e interrati di nuova edificazione e le porzioni di edifici esistenti da completare e ripristinare quali day – surgery, spogliatoi, endoscopia e vani servizio alle camere operatorie, locale mensa, porzione di zona al piano terra dietro l’atrio principale, attuale atrio ingresso al piano terra e zona smistamento carrelli dalla mensa ai piani degenze. Il complesso dei fabbricati in progetto, attualmente parzialmente realizzati, si sviluppa lungo due assi principali ortogonali tra loro: quello trasversale, con orientamento N-S, forma asse di simmetria tra le due torri delle degenze, già realizzate, e le due torri della ricerca, di cui una esistente (ad Ovest) e l’altra in progetto (ad Est); quello longitudinale, con orientamento E-W, forma asse di separazione tra i volumi destinati all’attività sanitaria (a Sud) e quelli destinati alla ricerca (a Nord); su questo asse si sviluppa la volumetria costituita dal nuovo atrio principale di ingresso,dalla piazza coperta e dal ‘corpo di collegamento’ tra le torri della ricerca. Alla base della nuova 2a torre della ricerca (ad Est) il progetto di variante prevede la realizzazione di un Day-Hospital e la piattaforma delle attrezzature comuni (facilities) destinate alla ricerca. Il completamento dei volumi che costituiscono l’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro è costituito dalla cucina centralizzata, situata tra la torre della ricerca esistente (ad Ovest) ed il fabbricato delle centrali tecnologiche esistente, la costruzione di un secondo fabbricato da destinare a centrale impianti tecnologici ad integrazione di quella esistente, che sarà situato in adiacenza al lato Ovest di questa. La struttura delle nuove cubature in progetto, essendo la continuazione ed il completamento di strutture esistenti, sarà realizzata con le stesse tipologie costruttive esistenti, travi e pilastri in calcestruzzo a vista, solai prefabbricati. Le facciate dei nuovi edifici, riprendono per disegno delle finestrature e materiali di tamponamento le stesse caratteristiche materiche di quelle esistenti: serramenti di alluminio preverniciato e tamponamento a faccia a vista; la realizzazione di tamponamenti è con elementi prefabbricati costituenti facciata ventilata e retrostante cappotto di coibentazione e vetrate a taglio termico dotati di vetrate basso emissive con doppia camera d’aria in modo da garantire all’intera facciata un adeguato coefficiente di trasmittanza per ottimizzare il risparmio energetico; prevista l’implementazione di vetrate dotate di schermature solari mobili, poste all’ esterno.

MISSIONI

Missione stabilità e resistenza meccanica degli elementi strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi.

Il servizio di controllo ha lo scopo di normalizzare il rischio, con riferimento alla stabilità e alla resistenza meccanica delle parti d’opera oggetto del controllo, di rovina parziale o totale, di gravi difetti della struttura dell’opera, purché detti eventi siano derivanti, da un vizio del suolo o da un difetto di costruzione e che colpiscano parti dell’opera destinate per propria natura a lunga durata.