Sicurezza sul lavoro 24 luglio

L’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, ha deciso di elargire 30 milioni di euro a quelle piccole imprese che intendono dare vita a progetti di innovazione tecnologica per impianti, macchinari e attrezzature finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

All’interno del bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sul sito INAIL sono riportati i requisiti delle imprese che possono accedere al finanziamento: piccole e micro imprese italiane, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio di pertinenza territoriale e operanti nei settori dell’edilizia, dell’agricoltura e dell’estrazione e lavorazione di materiali lapidei, tre comparti dove è particolarmente alto il rischio infortunistico.

Il contributo in conto capitale arriva fino al 65% dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, mentre il contributo per ogni azienda va dai 50 mila ai 1000 euro.

Per conoscere le tipologie di progetto ammesse e le procedure per richiedere il finanziamento, è possibile consultare i bandi regionali e provinciali pubblicati sul sito INAIL.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 3 novembre fino alle ore 18.00 del 3 dicembre 2014 mediante procedura telematica disponibile sul portale INAIL, con successiva conferma tramite PEC secondo le specifiche indicate nei bandi regionali/provinciali. Le imprese dovranno quindi essere regolarmente registrate sul portale INAIL per poter utilizzare la procedura informatica.