CO.GE.MI. Srl

Impianto di selezione e trattamento R.S.U.- Roma

ama-rocca-cencia

Scheda Progetto

Servizio di Controllo Tecnico per opere finite allo scopo di ottenere un Rapporto Finale di Controllo Tecnico (RFCT) valido ai fini assicurativi (UNI 10722/3 e UNI 10721)

Importo dei lavori: € 9.270.000

Committente

CO.GE.MI. Srl

Via Cardinal de Luca, 1
00196 Roma

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Si tratta della realizzazione, all’interno dello stabilimento A.M.A. S.p.a in Via di Rocca Cencia 301 a Roma, di uno stabilimento dei Rifiuti Solidi Urbani (R.S.U.).

La struttura è costituita da cinque corpi staticamente svincolati di seguito elencati:

  • Rampe
  • Baia di scarico
  • Ossidazione
  • Selezione
  • Ricezione

Gli edifici, realizzati ex-novo, sono composti da un piano fuori terra (a meno della baia di scarico che ha due piani fuori terra). Sono realizzati con fondazioni dirette su plinti isolati gettati in opera, ed elevazioni realizzate in c.a. prefabbricato a meno delle rampe di accesso alla baia di scarico, le cui elevazioni sono anche esse gettate in opera.

Le coperture sono realizzate con travi e tegole in c.a.p.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SVOLTO

Missione di stabilità e resistenza meccanica degli elementi strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi.

Obiettivo del controllo
Il servizio di controllo ha lo scopo di normalizzare il rischio, con riferimento alla stabilità e alla resistenza meccanica delle parti d’opera oggetto del controllo, di rovina parziale o totale, di gravi difetti della struttura dell’opera, purché detti eventi siano derivanti, da un vizio del suolo o da un difetto di costruzione e che colpiscano parti dell’opera destinate per propria natura a lunga durata.

Viene inoltre fatto riferimento agli effetti di deformazioni e spostamenti delle strutture principali sui seguenti subsistemi tecnologici indissociabili dalle strutture stesse:

  • partizioni interne ed esterne orizzontali (solai) e verticali (elementi di facciata, tramezzi);
  • sistemi impiantistici indissociabilmente legati a queste opere, ovvero attrezzature e reti impiantistiche o parti di esse, la cui posa, o smontaggio, o sostituzione non può effettuarsi senza demolire o danneggiare l’opera o parti di essa.