Citylife

Il controllo totale del progetto Citylife passa nelle mani di Generali, la quale ha siglato l’accordo con Allianz Italia.

Infatti Generali diventerà il proprietario unico di Citylife Spa, la società che controlla il progetto di riqualificazione urbana del capoluogo lombardo.

Allo stesso tempo però, Allianz farà sue la torre Isozaki e parte della componente residenziale dell’area di Citylife.

Il progetto sta continuando con la torre Isozaki che ha toccato l’altezza massima di 202 metri e che sarà terminata per l’inizio del 2015; i lavori per la costruzione della torre Hadid invece, inizieranno dopo il completamento dell’altra e si concluderanno presumibilmente nel 2017.

La torre Hadid vedrà l’ingresso degli uffici del Gruppo Generali nel 2018. La prima parte della componente residenziale sta per essere terminata e probabilmente il parco pubblico vedrà finiti i lavori nel 2016, aggiudicandosi la medaglia di bronzo come estensione nell’ambito dei parchi di Milano.

Alberto Minali, membro del Consiglio di amministrazione di Generali Italia, ha dichiarato che con l’acquisto di Citylife Generali vuole dimostrare il suo impegno nel portare avanti i lavori di ristrutturazione di questo quartiere di Milano, possibili grazie alla solidità finanziaria che caratterizza una delle più grandi compagnie assicurative del mondo.