Telematica 17 ottobre

La Banca Dati ACCREDIA e il sistema informatico AVCpass dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) saranno collegati telematicamente, così da verificare le certificazioni dei sistemi di gestione della qualità (UNI EN ISO 9001) delle aziende che operano nel settore delle costruzioni (IAF 28) e che partecipano alle gare d’appalto di bandi pubblici.

Ciò significa che SOA, ANAC e stazioni appaltanti potranno procurarsi le informazioni sulle certificazioni ISO 9001 delle imprese dalla Banca Dati di ACCREDIA, attraverso il collegamento con AVCpass.

Si è quindi attuata la Delibera dell’ANAC del 20/12/2012 n. 111, che prevedeva l’obbligo di trasmettere all’Autorità i dati delle aziende certificate UNI EN ISO 9001, comprese le revoche, da parte degli Organismi di certificazione accreditati e riconosciuti da ACCREDIA nel settore IAF 28, se operanti sotto accreditamento estero.

Correttezza e validità dei certificati UNI EN ISO 9001 pubblicati nella BDNCP (Banca dati nazionale dei contratti pubblici) saranno garantite dalla collaborazione tra ACCREDIA, ANAC e gli Organismi di certificazione, dato che saranno costantemente resi disponibili i dati relativi agli accreditamenti, alle certificazioni ed alle revoche.

Sarà previsto un periodo di monitoraggio durante la fase di avvio del nuovo sistema, durante il quale le informazioni inserite nella Banca Dati ACCREDIA (e di conseguenza in AVCpass) potrebbero non essere complete. È quindi opportuno che in questa fase di avvio i referenti per la verifica dei dati relativi alle certificazioni ISO 9001 siano sempre gli Organismi di certificazione.